RAFTING

RAF

Il Rafting è una discesa fluviale su un particolare gommone inaffondabile e autosvuotante chiamato raft. L’equipaggio governa l’imbarcazione tra le rapide grazie alle pagaie, mentre per la sicurezza sono previsti:

DESCRIZIONE

Il rafting è anche una disciplina sportiva a tutti gli effetti e la Federazione Italiana Rafting (F.I.Raft) organizza annualmente il campionato italiano nel quale gareggiano numerosi club nelle varie discipline (fondo, velocità, testa a testa e slalom).

I gradi di difficoltà nella navigabilità dei fiumi su cui si scende con il raft sono ordinati secondo la scala WW, ufficialmente riconosciuta dalla International Canoe Federation (IFC), organismo che riunisce le federazioni nazionali di canoa e kayak.

Il rafting è praticabile a tutti i livelli, sia sulle rapide più impetuose che su percorsi tranquilli, paragonandolo allo sci si può fare dal Freeride al fondo.

Il rafting è un modo un po’ diverso ed avventuroso per scoprire le montagne e le sue valli durante l’estate, ma vi siete mai chiesti perché si chiama così? Il suo nome deriva dall’inglese “to raft”, che significa navigare su una zattera. O meglio su un canotto, la forma caratteristica di raft utilizzato per questa attività! La sua peculiarità risiede nei materiali molto resistenti e autosvuotanti con cui è fatto il canotto, che consentono alla struttura di non affondare nelle impetuose acque dei torrenti. I gradi di difficoltà di questo sport acquatico sono stabiliti da una scala, chiamata WW e suddivisa in 6 categorie di navigabilità.

Sul raft prendono posto i vogatori, che solitamente compongono un equipaggio di 6 o 7 persone, chiamati a dirigere il gommone tra le rapide attraverso le pagaie. Seppur molto divertente, navigare in mezzo a torrenti molto agitati non è uno scherzo e per questo motivo è bene dotarsi di un equipaggiamento adeguato. Oltre a un casco e una corda da lancio per il recupero di coloro che finiscono in acqua è necessario anche avere un giubbotto salvagente e una muta acquatica in neoprene. A capo del raft vi è una guida, che coordina le operazioni e guida nella discesa i meno esperti.

Il rafting è un’attività molto apprezzata per il suo forte impatto emozionale e anche per i paesaggi di montagna che consente di scorgere. Diffuso su tutto il territorio alpino, dalla Valle d’Aosta al Trentino, questo sport d’acqua immerge gli appassionati dell’avventura o anche solo i semplici curiosi in uno scenario fatto di schizzi, rapide, salti e irte discese. Come non rimanere affascinati di fronte alle pareti di roccia, alle incontaminate distese di boschi e alle gole che si attraversano a bordo del raft, insieme ai compagni di viaggio? Se volete passare un’estate al fresco e un po’ diversa dirigetevi dunque verso il rafting di montagna!